La Suprema Autorità e i Vescovi diocesani: una riflessione sulla potestà e i suoi limiti a partire dal recente Rescritto sulla vita consacrata

suprema autorità

Il Rescriptum ex audientia Sanctissimi «Il Vescovo diocesano prima di erigere — mediante decreto — un’associazione pubblica di fedeli in vista di diventare Istituto di vita consacrata o Società di vita apostolica di diritto diocesano, deve ottenere la licenza scritta del Dicastero per gli Istituti di Vita consacrata e le Società di vita apostolica» [1]. […]

Competenze economico finanziarie nella S. Sede: i cambiamenti in seno alla Riforma della Curia

Competenze economico finanziarie

La disposizione normativa «Una migliore organizzazione dell’amministrazione, dei controlli e della vigilanza sulle attività economiche e finanziarie della Santa Sede per assicurare una gestione trasparente ed efficiente e una chiara separazione di competenze e funzioni, rappresenta un punto fondamentale nella riforma della Curia» [1]. Riforma di cui abbiamo già trattato QUI e QUI. Questo il […]

Lo Stato della Città del Vaticano e il fisco: uno sguardo al regime fiscale e tributario

regime fiscale

Lo Status Civitatae Vaticanae è nato formalmente con la firma dei Patti Lateranensi l’11 febbraio 1929 ed è stato sostanzialmente istituito con la legge del 7 giugno 1929, ovvero quando con lo scambio delle ratifiche avvenuto nel Palazzo del Vaticano, gli accordi lateranensi ebbero piena efficacia giuridica, soprattutto in materia di regime fiscale [1]. Disposizioni […]

L’Ordinamento dello Stato della Città del Vaticano e le sue peculiarità

ordinamento

Alcuni cenni sulle origini L’esercizio della sovranità estrinsecata attraverso una serie di norme giuridiche è il carattere fondamentale di ogni Stato sovrano e come tale anche dello Stato della Città del Vaticano che sin dalle origini avvertì come ineludibile l’esigenza di un sistema di leggi autonomo. Com’è ovvio, non si può dare un sistema di […]

Il Consiglio evangelico della Castità, can. 599 C.I.C.

Castità

Diego Velázquez, San Tommaso confortato dagli Angeli cinto di purezza, 1632, Museo Diocesano de Arte Sacro de Orihuela Il can. 599 C.I.C. specifica che il voto di castità è assunto «propter Regnum Cœlorum»[1] ed è il segno tangibile della fecondità del cuore indiviso: si concretizza nella «obligationem secumfert continentiæ perfectæ in celibatu»[2]. Alcuni accenni magisteriali […]

Il Consiglio evangelico della Povertà

povertà

Il canone 600 CIC Il Consiglio evangelico della povertà, «ad imitationem Christi, qui propter nos egenus factus est cum esset dives» [1], così come espresso dal Codice pone il consacrato nella condizione di chi vive in sobrietà operosa, senza indulgenze per i beni terreni, i quali, in forza del voto di povertà vedono limitazioni nell’uso […]

Il Consiglio evangelico dell’Obbedienza: can. 601 C.I.C.

obbedienza

Jacopo Zucchi, Obbedienza, olio su tela, 1572, Galleria degli Uffizi Il Can. 601 C.I.C., nell’essenzialità del suo testo, esprime tutti gli aspetti dell’obbedienza evangelica qualificandola nei suoi aspetti fondamentali. In primo luogo, essa va accolta «spiritu fidei et amoris in sequela Christi usque ad mortem obbedientis» [1] ed obbliga il consacrato «ad submissionem voluntatis» [2], […]

Favor veritatis e Salus animarum: la Chiesa e il can. 1752

salus animarum

Ambrogio Lorenzetti, Allegoria del Buon Governo, 1338-1339, affresco. Siena, Palazzo Pubblico, Sala della Pace (particolare Due principi costitutivi Nell’epoca dei profeti del falso e di chi mette in dubbio ormai tutto di quanto accade nella Chiesa e di quanto viene detto, giova ricordare due dei principi fondamentali sui quali la Chiesa stessa si appoggia e che […]