Chi siamo

Vox Canonica

Vox Canonica nasce nell’anno 2020 dal genio di un gruppo di appassionati giovani studenti di diritto canonico alla Pontificia Università Lateranense.

Vox Canonica è un giornale online (periodico) che si sforza di apportare un contributo, attraverso interviste, articoli, approfondimenti e studi, alle scienze canonistiche.

Vox Canonica, operando in maniera del tutto gratuita e in comunione con l’insegnamento bimillenario della Santa Chiesa, si pone come obbiettivo la ricerca della Verità, quella stessa Verità che è anche via e vita, Gesù Cristo nostro Signore.

Il titolo del giornale “voce canonica”, è quanto di più evocativo si possa sperare, una voce che si fa annunciatrice di speranza e al contempo sentinella, aiutando i sacri ministri nella loro missione di annunciatori del Regno. Il profeta Ezechiele al capitolo 33 parla di un popolo e di una sentinella che ha come prima responsabilità quella di avvertirlo qualora giungesse la “spada” in quel paese, questa è la stessa missione che si pone Vox Canonica, ergersi a sentinella vigilando che nulla accada a quel popolo.

Cum Caritate Animato Et Iustitia Ordinato Ius Vivit

È una proposizione esortativa estratta dal discorso di San Giovanni Paolo II per la presentazione ufficiale del nuovo Codice di Diritto Canonico del 3 febbraio 1983. Il Santo Pontefice nel ribadire che il diritto della Chiesa giustificato nella misura di una nuova temperie pastorale, afferma a chiare
lettere che nel servire la causa della giustizia, il diritto dovrà sempre ispirarsi alla legge – comandamento della carità. Ed è in una tale ottica che animato dalla carità e ordinato alla giustizia, il diritto vive!
Vox canonica ha scelto di fare sua questa espressione affinché illumini e guidi il cammino di comunicazione intrapreso, nella prospettiva giuridica del diritto orientato verso la ricerca della verità.

Il Logo

Si rifà all’Emblema 15° del noto giurista milanese vissuto a cavallo tra il XV e il XVI sec. Andrea Alciato. Egli servendosi degli emblemi (raffigurazioni) ha efficacemente descritto le virtù. Al numero 15 viene descritta la virtù della vigilanza, raffigurante l’ingresso del tempio della giustizia, sorvegliato da due leoni e da due galli. Ci siamo voluti soffermare su questa simbologia, prendendone spunto per la realizzazione del logo, perché ci rendiamo conto come oggi il diritto canonico debba servire da “vedetta” (il gallo) e al contempo da “sentinella” (il leone), per scorgere – e dunque fuggire – ciò che il mondo ci prospetta come buono e bello, fuorviandoci e ingannandoci.